Vendere la casa all’asta

Paura di perdere la casa all asta

La più grande paura che terrorizza chi ha la casa pignorata è proprio vedersela venduta all’asta

Infatti perdere la casa all’asta dopo tanti sacrifici fatti per comprarla e metterla a posto, dà un po’ fastidio.

Soprattutto quando ci sono di mezzo delle emozioni legate alla famiglia e ai bei momenti passati.

Però ci sono delle considerazioni che devi fare perché se “speri” di poter salvare la casa pignorata, ti garantisco che sei fuori strada completamente.

Infatti non si può salvare la casa dal pignoramento se non si estingue il debito.

Chi ti dice di stare tranquillo che tutto si risolve, non ti sta aiutando ma ti sta mettendo una mano sulla testa per velocizzare l’affondamento.

So che ci sono molti la fuori che si vendono per esperti:

  • L’amico al bar che ti dice che se hai bimbi piccoli non possono buttarti fuori casa
  • Il cognato che ha sentito sul TG che la prima casa non è pignorabile
  • L’avvocato che ti propone l’opposizione ad un debito certo
  • Agenzie che ti chiedono soldi prima di capire come ti chiami

Ma questi esperti non conoscono minimamente i devastanti effetti di cosa succede dopo che ti hanno venduto la casa all’asta.

Tu eri certo che nessuno ti poteva sbattere in strada perché hai bimbi piccoli o perché è la tua prima casa, ma la realtà ti bussa alla porta vestita da nuovo proprietario e ti chiede di fare le valigie velocemente.

Ti posso assicurare che non è assolutamente bello vedersi cadere il mondo addosso.

Capire che la tua vita sta finendo in quel momento e che non ci sono più alternative è una cosa che non auguro nemmeno al mio peggior nemico.

NoTi immagini dover dire ai tuoi bambini di preparare le loro cose e che non vedranno più casa loro?

NoTi immagini la disperazione dei tuoi genitori nel sapere che uscire di casa in fretta e furia e magari non hai un posto dove andare

NoProva a pensare ai vicini che ti guardano come se fossi un delinquente

NoLa reputazione con chi ti conosce

Casa persa ho bimbi piccoliAnche i tuoi figli che sono ancora piccoli e non si meritano questa sofferenza.

Magari non ti dicono niente ma devi sapere che i bambini capiscono e ci sono dei momenti in cui se ne stanno da soli a riflettere e pensare alle loro problematiche.

Tra di loro parlano e cercano delle soluzioni. Sono più svegli di quanto credi.

Ed è normale che abbiano anche loro alcuni pensieri:

  • Al fatto che sono sfortunati
  • Che altri bambini hanno ancora una casa dove giocare
  • Ai compleanni

Capisco che non è semplice iniziare a pensare a tutte queste cose e credo che anche dormire serenamente sapendo che la tua casa può essere venduta all’asta tra qualche tempo, non deve essere facile.

Credo di essere una delle poche persone, se non l’unica a sapere che non è colpa tua se sei finito in questa orribile situazione.

Ti voglio postare questo video in modo che puoi ascoltare cosa puoi cominciare a fare da oggi.

Ecco perché non devi lasciare che la casa venga [S]venduta all’asta, proprio per evitare tutte le pesanti conseguenze che ne derivano e credo che tu non voglia far passare a te e ai tuoi famigliari tutto questo.

Hai mai pensato di vendere la casa pignorata con un metodo sicuro e che ti garantisce di chiudere il debito?

Renditi conto che ormai la casa è in [S]vendita dal tribunale e non puoi decidere se lasciarla andare o meno.

Per cui non voglio spingerti a prendere una decisione ma semplicemente a iniziare a informarti nel modo giusto per – aiutarti – a capire cosa è meglio.

Inizia da qui.

2 Responses to Vendere la casa all’asta

  1. Arnaldo scrive:

    la mia prima casa è stata messa all’asta dalla banca e ora all’asta senza incanto è stata aggiudicato provvisoriamente .Essendo prima casa dove abito si può ovviare dopo 9 aste deserte ed io rimanere in casa che non ho i soldi per pagare un affitto sono pensionato e percepisco 600 euro mensili e non so dove andare.Gradirei una risposta.

    • Admin scrive:

      Gentile Arnaldo,
      se la casa è stata giudicata all’asta dovrà lasciare l’immobile entro breve.

      Purtroppo funziona così e mi dispiace.😦

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: